Arancini con ragù, piselli ed emmental

Per preparare gli arancini ci vuole 500 gr di riso, bollito in 1,3 L acqua in ebollizione insaporita con del brodo granulare fatto in casa, ma in mancanza si può usare il sale, e 30 gr di burro lasciando cuocere fino a che l’acqua si è asciugata del tutto, mescolando una sola volta.

Una volta cotto lasciare intiepidire, e aggiungere 1 uovo, un pizzico di pepe e se c’è bisogno ancora di sale.

Mettere 350 gr circa di ragù fatto in casa in un pentolino, aggiungere 50 gr piselli, lasciare cuocere fino a che il ragù asciuga bene e lasciare intiepidire.

Preparare una pastella mescolando 215 gr farina con 300 gr acqua, 1 uovo e un pizzico di sale.

Ungere lo stampino per fare gli arancini con un pò di olio e preparare tutti gli arancini seguendo le istruzioni dell’arancinotto mettendoli man mano su un piatto grande.

Una volta pronti passarli nella pastella preparata in precedenza.

Mettere sul fuoco un pentolino dai bordi alti con abbondante olio e non appena sarà caldo, friggere gli arancini pochi alla volta fino a che otterranno un bel colore dorato, dovranno essere sommersi per bene nell’olio.

Scolarli man mano e metterli su un piatto coperto con della carta assorbente da cucina. Servire con della rucola, pomodorini, ma anche con della salsa all’aceto balsamico o con quello che più piace.