Risotto con i carletti

Dosi per 4 persone.
Per prima cosa lavare un bel mazzo (circa 200/250g) di carletti appena raccolti (erbetta selvatica di nome: strigoli (Silene Vulgaris) nome dialettale: sciopeti, carletti).
Tagliarli grossolanamente (si possono anche spezzare con le dita).
Tagliare a dadini uno scalogno e metterlo in una pentola con un pò d’olio.
Appena lo scalogno si è imbiondito aggiungere i carletti e un mestolo di brodo vegetale caldo precedentemente preparato (verrà utilizzato anche nella cottura del risotto) e lasciar bollire per un paio di minuti.
Si procede aggiungendo il riso per tostarlo (circa 320 g). Eventualmente aggiungere uno spruzzo di vino bianco.
Aggiungere il brodo caldo fino alla completa cottura del riso sempre mescolando.
Spegnere il fuoco ed unire il parmigiano reggiano per mantecare (30/40g) e continuare a mescolare.
Servire nei piatti e consumare subito il pasto.
Eventualmente i carletti si possono cucinare e riporre in congelatore per essere utilizzati anche successivamente.