Risotto Fragole & Robiola di Roccaverano Dop (aromatizzato alla salsa di lamponi)

di Annalisa P.

Riso Flora Carnaroli 320 g
Vino bianco 60 g
Brodo vegetale 900 g
Scalogno 1
Olio extravergine d’oliva 20 g
Burro 40 g
1 Robiola di Roccaverano Dop
Fragole 250 g
Sale fino q.b.
Lamponi una manciata

Per preparare questo coloratissimo risotto alle fragole iniziate preparando del brodo vegetale con le classiche verdure (sedano, carota e cipolla, ai quali possono essere aggiunti altri ortaggi a seconda della stagionalità).

Una volta che il brodo è pronto, fate sciogliere metà burro in un tegame ed unire lo scalogno tritato finemente.
Nel frattempo mondate le fragole e tagliatele a cubetti regolari.
Quando lo scalogno sarà trasparente aggiungete il riso, mescolate, spruzzate con il vino e fate evaporare. Cominciate ora ad aggiungere il brodo vegetale caldo, poco alla volta, e procedete così via via che il brodo verrà assorbito, per circa quattordici-quindici minuti.

Mettete da parte alcune fragole intere e schiacciate le altre.
Unite le fragole schiacciate al risotto a metà cottura. Quando sarà pronto fuori dal fuoco unite il burro restante e 150 gr di Robiola di Roccaverano.
La Robiola di Roccaverano (DOP) è un formaggio italiano a denominazione di origine protetta, originario del Piemonte.
È un formaggio fresco, piuttosto grasso a, pasta cruda e bianca e privo di crosta che contiene come minimo il 50% di latte caprino, che si sposerà perfettamente con il sapore acidulo-dolce delle fragole, bilanciando perfettamente i sapori.
Mantecate con pazienza finché il formaggio non si sarà completamente assorbito ed avrà creato una morbida cremina. Fate riposare per due minuti e servite caldo.

Potete anche aggiungere al piatto una salsa di lamponi ottenuta frullando insieme una manciata di lamponi, un goccio d’acqua per dare fluidità, un pizzico di sale e un cucchiaino d’olio. La salsa dal sapore agrodolce e fruttato con note di latticini, può essere servita in accompagnamento al risotto, per esaltarne maggiormente il sapore.